Una nuova Realtà!

Ammetto, le ho prese alla cieca (sorda) non le avevo mai sentite, un po’ perché avrei rischiato di fare l’acquisto in un momento che non potevo, un po’ perché l’ascolto in un negozio non mi avrebbe minimamente soddisfatto.

In compenso mi sono letto tutti il leggibile che c’era nel web, confronti con altre monitor, recensioni, opinioni negative (ci sono, ma non così tante), per fortuna ho numerose esperienze con altri monitor, Krk sia VXT che RP, Genelec quelle con il case aereo-dinamico, ricordo impressionante delle piccole col cono da 4″!!! yamaha sia le storiche ns-10 provate durante il corso del 98 (le ns-10 si dice che suonano brutte) e le più recenti e diffuse MSP e HS che continuano a non piacermi, ogni volta che ci ho lavorato sono tornato a casa col mal di testa! non che questo aspetto influisca sulla loro qualità, ho provato anche M-Audio, beringher, Alesis, Samson, Tannoy (queste al corso)…

Nel 2006 presi le Seiwin st-6a, come dice un mio amico “una degna cinesata”, buona risposta sulle medie, alte sibilianti, sfuocate, basse non invadenti, rispetto alle Adam sono proprio sotto, ci ho messo 2 anni per capire come regolarmi per le basse, le Seiwin a livelli di ascolto alti diventano confuse, quasi fastidiose come le ns-10, paragone che non denigra queste e, per le Seiwin forse forse e un complimento.

In giro ho letto spesso del confronto VXT vs Genelec vs Adam, nella media le VXT e le Adam vincono sulle Genelec (la serie aereo-dinamica), le VXT battono le Adam sulle basse ma non sulla risposta delle medie, e delle alte, ma il bello delle Adam su cui tutti concordano è la risposta dei transienti.

Ricordo le VXT6, dopo l’ascolto diventarono la mia prima scelta, potenti, nitide, poi lessi delle Adam, e della loro risposta dei transienti, queste nuove informazioni declassarono le VXT al secondo posto. Al terzo stabili le Tannoy Reveal 601a.

Le Adam, Ieri al primo ascolto, rimango sorpreso dalla presenza delle basse, finalmente davanti, quasi prepotenti ma poi in serata mi rendo conto che non lo sono affatto, basse veloci, nitide! Le basse delle Seiwin erano confuse, lente, praticamente sottoesposte, subito mi torna in mente l’esperienza con le VXT, le loro basse sarebbero state troppo per il mio ascolto.

E’ ancora presto per fare una recensione delle Adam, per ora ci ascolto solo musica che conosco molto bene, per memorizzare e per abituarmici. Ricordo spesso di aver visto il woofer delle Seiwin muoversi, quello delle Adam non sono nemmeno riuscito a vederlo vibrare… è veramente rapido!

Le Seiwin mi hanno insegnato molto, a concentrarmi, ho imparato a copiare la risposta della musica che ascoltavo e riportarla su quella che producevo, penso che questo sia l’ approccio giusto che prenderò con questa nuova realtà che mi offrono le Adam.

1 by morpe » , , , , , » Add Comment

Twatac 2012 | Created By Marco Fabre withWordpress but not with a fuckingWYSIWYG editor

All rights reserved - Images and music in this site are property of their respective authors